Premio Speciale Eccellenza di Cuore a Riccardo Piga

Ho deciso di intraprendere un nuova “avventura” un giorno qualsiasi di luglio in una spiaggetta qualsiasi di Ladispoli grazie ad un ragazzino speciale che mi ha emozionata e commossa.
Post Covid siamo diventati tutti più sensibili e umani, abbiamo riscoperto i valori patriottici, un po’ di sano Nazionalismo, ci siamo emozionati alla finestra ascoltando l’inno d’Italia cantato dai balconi da dirimpettai che magari in tanti anni non avevamo neppure mai visto o con cui non avevamo scambiato una parola; questa brutta pandemia ci ha portato via tanto ma ci ha ridato un po’ di umanità, il distanziamento sociale ci ha fatto riscoprire l’importanza di un abbraccio, la lontananza dai ns cari ci ha ricordato quanto siano importanti per noi, il dover stare a casa ci ha fatto scoprire cosa vuoi dire essere liberi.
La quotidianità è diventata straordinaria e le cose straordinarie son diventate normali..
Sarà questo clima, sarà questa società distratta e la nuova generazione sempre meno educata e con valori quantomeno discutibili ad avermi spinto a scrivere un articolo su un fatto che dovrebbe essere normale e invece “oggi” è del tutto inusuale.

– Dopo 9 mesi a Ladispoli in cui non avevo mai neppure visto il mare, se non dalla finestra, ho deciso di prendere un lettino in spiaggia e starmene un po’ sola con i miei pensieri, spiaggia privata, tranquilla, pulita e ordinata, tutto nella norma…
…all’improvviso vedo alzarsi un giovane bagnino e dirigersi verso una vecchietta che con la sua sediola si era posizionata all’interno della spiaggia privata divisa dalla pubblica da una corda rossa, in malafede, abituata a ragazzini impertinenti e senza alcun rispetto per gli anziani, ho pensato tra me e me <<che fastidio può dargli, se la caccia non mi sto zitta, povero lui>> e invece a me, ormai quasi 50enne in malafede, il ragazzino nella sua divisa rossa ha dato una grande lezione di vita e un’immensa emozione.
Si è avvicinato alla donna e chinandosi per parlargli guardandola negli occhi le ha detto, con fare dolce e un grande sorriso: << nonnina vuoi una sdraia, un ombrellone?>> e lei <<no figliolo, grazie ma se mi siedo sulla sdraia non mi rialzo più, non mi muovo bene> e lui sempre più accogliente con fare amorevole << non ti preoccupare, ci sono io, se ti devi alzare mi chiami e ti aiuto, non ti preoccupare>>, la vecchina ha rifiutato sia la sdraio che l’ombrellone  chiedendo se dava fastidio lì, e lui sempre più teneramente le ha risposto che assolutamente non dava alcun fastidio e poteva stare quanto voleva dopodiché si è allontanato tornando alla sua postazione di lavoro>>.
Voi penserete <<embe’, cosa c’è di straordinario?>>
IL CUORE DEL RAGAZZO, che ho scoperto chiamarsi Riccardo Piga, appena diciottenne, e che ho deciso, senza neppure chiedere al comitato d’onore, in virtù del mio ruolo di presidente di Doc Italy, di premiare all’ 8° Premio Internazionale Doc Italy, nell’anno del Covid, nella Società dell’indifferenza e della superficialità voglio indire un premio speciale per un RAGAZZO SEMPLICE, che dovrebbe essere d’insegnamento ed esempio a tutti e che a me personalmente “HA FATTO BENE AL CUORE”.
Sarà l’assessore al Commercio di Ladispoli, Francesca Lazzeri (che ha dato un grande contributo a Doc Italy e al Salvamamme in questi mesi) a consegnare il riconoscimento, in data da destinarsi, come sempre in una prestigiosa location storica nel Cuore della Capitale.
Ci terrei fosse presente e salisse sul palco con lui anche il suo mentore Claudio Casali, un uomo incredibile che ho avuto la fortuna di conoscere complimentandomi del ragazzo con i titolari dello stabilimento, ho scoperto che lì organizzano corsi per bagnini e che a questi giovani uomini oltre che insegnare una professione danno lezioni di vita in cui Rispetto, Accoglienza, Educazione e Cordialità non sono meno importanti di apnea, dorso o stile libero.

Un tuffo nel cuore con personaggi di grande valore.

Tiziana Sirna

Grazie all’Assessore abbiamo avuto modo di ringraziare nell’immediato il ragazzo, Francesca Lazzeri si è messa a disposizione per accompagnare me e la modella internazionale Nicole Di Mario a complimentarci con il giovane dal cuore d’oro.