L’i.c. Ladispoli1 aderisce a “Libriamoci”, Giornata di lettura nelle scuole

Dal 15 al 20 novembre 2021 si svolge  l’ottava edizione di “Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole”, progetto promosso dal Centro per il libro e la lettura del Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione.

L’iniziativa, rivolta alle scuole di ogni ordine e grado, dall’infanzia alle superiori, in Italia e all’estero, invita a ideare e organizzare iniziative di lettura a voce alta, sia in presenza che online, volte a stimolare nelle studentesse e negli studenti il piacere di leggere.

Il libro diventa quindi  protagonista di eventi che hanno l’obiettivo di promuovere la lettura, intesa come strumento di crescita personale e collettiva ma anche quello di   portare i libri al di fuori dal loro contesto abituale, cercando di coinvolgere anche coloro che ancora non hanno scoperto il piacere della lettura. Per il nostro Istituto si tratta di un appuntamento annuale dedicato al libro , ormai consolidato, grazie anche all’impegno ed alla passione della docente referente del Progetto Lettura Emanuela Coltellacci . E’ un appuntamento che si realizza con  un   duplice percorso, un filo rosso da seguire per tutto l’anno: la manifestazione “Libriamoci” e quella di “#Io leggo perché” ”. la campagna nazionale organizzata dall’Associazione Italiana Editori dal 20 al 28 novembre, che punta alla creazione e al potenziamento delle biblioteche scolastiche, raccogliendo donazioni di libri da parte di cittadini ed editori.  Nei mesi di Ottobre e novembre, organizziamo giornate di lettura durante le quali, ciascuna classe dei tre ordini di scuola, aderente all’iniziativa, ha sperimentato la lettura a voce alta di una Favola, di una poesia o di un racconto a scelta, attivando percorsi e promuovendo momenti di mediazione didattica attraverso scambi di docenti ed alunni con la possibilità , da parte dei genitori di poter donare un libro alla scuola. Ovviamente, tutte le attività  si sono svolte e si svolgeranno  in remoto, rispettando  le regole e le  norme legate al periodo di pandemia. Il tema di quest’anno, “Leggere è un gioco”, vuole incoraggiare a riflettere sulla duplice natura della lettura come momento di svago e strumento di crescita, attraverso i tre filoni tematici: “Il gioco del mondo”, “Il gioco dei sé” e “Giochi diVersi. Così, attraverso momenti di ascolto e partecipazione attiva come possono essere sfide e maratone letterarie tra le classi, la realizzazione di audiolibri, performance di libri viventi, gare di lettura espressiva,  molto spazio è stato dato alla narrazione, strumento essenziale per conoscere e conoscersi raccontandosi  e scoprire il libro come spazio di ascolto, ma anche di divertimento, occasione per esprimere vissuti, emozioni e liberare la creatività. La lettura ad alta voce fa emergere infatti,  il grande valore sonoro della parola, con la sua capacità di evocare suoni, sensazioni visive, tattili, olfattive, gustative e stati mentali, affetti, emozioni. L’ascolto da parte dei ragazzi mette in gioco l’attenzione, la concentrazione, la memoria, l’elaborazione dei vissuti emotivi anche a partire dagli stimoli fisici. Attraverso l’ascolto si incontrano due mondi: da un lato quello esterno, quello reale,  dall’altro il mondo interno, quello fatto di fantasie, emozioni, desideri. Tutte idee e concetti che noi docenti  vogliamo veicolare,  collegati alla lettura e  che ognuno di noi vuole offrire ai propri alunni come un dono grande e prezioso un dono  che può diventare speciale soprattutto in un periodo di grandi difficoltà come quello che tutti stiamo vivendo, vista la grande voglia e la profonda necessità di ritornare al più presto alla normalità.

Marianna Miceli ( Docente dell’Istituto)