Ladispoli: “La Foresta che Avanza” dice NO al circo con gli animali

“Qui gli animali non si divertono: no al circo! “. Con questo testo, apparso sullo striscione esposto ieri sera in Viale Mediterraneo, La Foresta Che Avanza, gruppo ecologista di CasaPound Italia, denuncia ancora la presenza di un circo con animali.

“Dal 14 al 24 agosto – affermano i militanti de La Foresta che Avanza – Ladispoli ospita un circo con gli animali, una circostanza dolorosa e assurda per una città che ha a cuore il trattamento e la dignità degli animali.”
Diversi cittadini si sono rivolti a noi in proposito e abbiamo registrato molteplici commenti negativi relativamente a questa iniziativa – prosegue la nota – a dimostrazione che la maggior parte della città non è d’accordo ad accogliere il circo con la presenza di numeri con animali, esotici o meno.
Spettacoli dove spesso questi ultimi vengono sottoposti a sofferenze, umiliazioni e sfruttamento, rinchiusi in gabbie troppo piccole e malnutriti, spesso vittime inconsapevoli di aride speculazioni.
La Foresta Che Avanza si batte da anni contro ogni forma di sfruttamento degli animali, ed a sostegno di tutte quelle iniziative che contribuiscano alla salvaguardia degli animali stessi, dell’ambiente e di una visione del mondo che rimetta al centro la Natura.”
“Ribadiamo quindi la assoluta necessità – conclude la nota – che la politica locale trovi una soluzione definitiva per vietare il transito dei circhi con animali nella nostra città, impegnandosi altresì nella sponsorizzazione e valorizzazione dell’arte circense che non preveda l’utilizzo e lo sfruttamento degli animali.”