Ladispoli: Ardita-Fratelli d’Italia “se non avrò risposte dal sindaco Grando sul Dott. Mori invierò l’interrogazione alla Procura e alla Prefettura”.

Sono trascorsi più di 30 giorni “pec del 12 ottobre del capo gruppo FDI Raffaele Cavaliere” dalla presentazione dell’interrogazione scritta sul Dott. Mori funzionario in carico del comune di Ladispoli dal 2017 e Presidente della Commissione del concorso gratta e vinci di Allumiere, attendevamo risposta come gruppo FDI su quattro interrogazioni presentate chiedendo nei termini di legge la risposta scritta, nel consiglio comunale del 11 novembre che aveva oggetto interrogazioni e mozioni il Presidente del Consiglio comunale giustamente rappresentava che in quella sede si potevano presentare solo le interrogazioni verbali mentre per quelle a risposta scritta avrebbero risposto per email.

Tutto questo non è accaduto e ci aspettavamo che il sindaco di Ladispoli dott. Alessandro Grando relazionasse in consiglio su un fatto amministrativo importante e delicato che chiama in causa il nostro comune con lo scandalo Concorsopoli di Allumiere, davanti al provvedimento giudiziario del Tribunale di Civitavecchia di allontanare il dott. Mori funzionario del comune di Ladispoli di fiducia del sindaco Grando, non si può far finta di nulla e nel rispetto del principio della trasparenza il sindaco aveva l’obbligo istituzionale nella sua veste di primo cittadino di venire in aula consiliare e di spiegare ai consiglieri e alla città, il dott. Mori nel nostro comune per 3 anni di che cosa si è occupato?

Il sindaco ed il responsabile del nucleo di valutazione ci dovrebbero spiegare a noi consiglieri e a tutti quegli impiegati e funzionari del comune che si fanno il culo stando ore al pubblico nonostante lavorano in carenza di personale, si è svuotato mezzo comune per molti impiegati che sono andati in pensione all’anagrafe ai servizi sociali e scuola, ragioneria e personale ed il sindaco non so se n ‘è accorto, chi è rimasto in servizio lavora per due o tre persone e il nucleo di valutazione del comune di Ladispoli, ci deve spiegare come ha fatto a riconoscere il massimo della produttività ad un impiegato fantasma che lavorava forse 18 ore a settimana? Il sindaco Grando ci vuole spiegare in 3 anni il suo funzionario di fiducia oltre ad occuparsi da Presidente della Commissione del concorso di Allumiere, nel comune di Ladispoli quali mansioni ha svolto? quali progetti ha seguito? Di che cosa si è occupato e quali progetti ha seguito il luminare dott. Mori nei tre anni per essere strapagato come un dirigente “del Quirinale” dal nostro comune con i soldi dei cittadini? Sono mesi che chiediamo risposte scritte e nessuno ci da spiegazioni, mio malgrado, nella veste istituzionale di consigliere comunale se non avrò risposte per la trasparenza sarò obbligato a inviare l’interrogazione alla Procura di Civitavecchia, alla Prefettura di Roma Enti Locali e alla Procura Generale della Corte dei Conti su un eventuale danno erariale.

Giovanni Ardita

Consigliere Comunale FDI

Comune di Ladispoli