Ladispoli: alla Ladispoli1 genitori e docenti in azione per la pulizia del verde a scuola!

Coltivare piante e verdure, produrre il cibo e averne cura è una delle attività che maggiormente rappresentano per tutti i ragazzi un’occasione di crescita! Poterlo fare poi concretamente a scuola , con gli insegnanti e con i propri compagni, può produrre cambiamenti notevoli, spesso più profondi di quelli che si possono osservare durante le varie gite o visite naturalistiche. Secondo noi, è più facile imparare a diventar responsabili vivendo a contatto con la natura, poiché essa ci offre tutti i suoi meravigliosi doni ed in tutte le stagioni sviluppa la sua  bellezza e la sua forza !

Grazie al progetto curato e coordinato dalla docente Marina Cozzi, denominato” L’Orto dei Gianni”, gli alunni di tutte le classi dell’Istituto Comprensivo Ladispoli1, negli anni, hanno preparato il terreno e messo a dimora vari tipi di ortaggi, hanno realizzato orti in cassetta e piccoli angoli fioriti dando vita ad una iniziativa pensata per avvicinare il bambino all’ambiente e alla natura, far acquisire  autostima e fiducia, sviluppare il senso di responsabilità e condivisione. E’ infatti con la curiosità e con l’attività concreta del “fare” che si diventa attivi nei percorsi di scoperta e di apprendimento. L’idea è poi  di pensare l’orto non come un diversivo ma come lo sfondo integratore su cui si intersecano svariate materie: matematica, geometria, educazione alimentare, educazione artistica, ecc. Non solo, l’orto può diventare un modo per rileggere la storia, lo spunto per scoprire il proprio ambiente, cercando i materiali naturali di cui necessitiamo; può diventare un modo per conoscere le tradizioni, le colture tipiche e la cultura popolare e gastronomica del territorio di appartenenza. Quest’anno, nell’ultima settimana di agosto  la società  “Tre Pini”, che cura il verde pubblico del comune di Ladispoli, nonchè i giardini delle scuole, su richiesta del nostro Dirigente Scolastico, Prof.ssa Enrica Caliendo, ha   effettuato una potatura straordinaria del frutteto del Plesso G. Rodari. Grazie al contributo volontario di alcuni genitori e diversi docenti, si è completato il lavoro di pulizia e ripristino degli spazi verdi circostanti. Alcuni genitori del plesso G. Rodari hanno chiesto il permesso di entrare a scuola per ripristinare giardino e frutteto.  L’Assessore alla Pubblica Istruzione Fiovo Bitti e il Delegato del Sindaco al servizio di igiene urbana Riccardo Bucci, hanno collaborato e coordinato  due giornate di volontariato: il 30 e il 31 agosto dalle 9:00 alle 13:00, consentendo l’ingresso a scuola dei volontari e organizzando in modo celere il ritiro degli sfalci e di tutti i rifiuti rimossi dai volontari stessi. Sono stati potati infatti il mandorlo, il prugno, l’ albicocco, l’albero di visciole, e le viti. Inoltre una pulizia straordinaria è stata fatta nel   boschetto del Plesso G. Falcone, una preziosa area verde, costituita da piante della macchia mediterranea , come alloro, lentisco, fillirea, tamerici, viburno, corbezzolo. Tutte piante che amiamo e che nel tempo , per vari motivi, hanno trasmesso emozioni a tutti noi adulti ed ai ragazzi che le hanno viste crescere insieme a loro.

Uno splendido esempio di collaborazione civica e di cittadinanza attiva per il quale, tutti noi docenti insieme alla nostra Dirigente sentiamo di ringraziare di cuore perché quello messo in pratica è un modello virtuoso di perfetta collaborazione tra istituzioni e scuola che consente di unire le forze e di raggiungere obiettivi di fondamentale importanza per l’intera comunità.

Marianna Miceli

(Docente dell’Istituto)