Tag Archives: Arnaldo Gioacchini

Nostradamus: grande divinatore o splendido cialtrone? Nelle sue profezie raccolte nelle Centurie vi sarebbe anche l’avvento di Trump

Ultimamente le persone, sparse in ogni dove, le quali sostengono che Nostradamus sia stato un grandissimo veggente hanno citato (interpretandola) una sua profezia, scritta nelle Quartine delle Centurie, che anticipava l’avvento di Donald Trump con tutta una serie di formidabili problemi che ciò si sarebbe portato dietro. Vista l’attualità della cosa è forse il caso di scriverne andando

I MISTERI DEL DISCO DI NEBRA, la più antica rappresentazione al mondo della volta celeste

Il cosiddetto Disco di Nebra fu rinvenuto nell’estate del 1999 da due saccheggiatori di tombe all’interno di una cavità in pietra sul monte Mittelberg, nei pressi della cittadina tedesca di Nebra nella regione della Sassonia-Anhalt. Due “tombaroli” che inizialmente pensarono di aver “bucato” la loro ricerca clandestina credendo di aver trovato semplicemente un coperchio di un secchio (seppure bello ed ornato); un “coperchio di un secchio” che successivamente invece si è rivelato come la più antica rappresentazione del cielo e uno

SONO DUE LE CAPITALI EUROPEE DELLA CULTURA 2019 CON L’ITALIANA MATERA C’È ANCHE LA BULGARA PLOVDIV

Non so se a tutti è noto che, anche quest’anno, la Capitali Europee della Cultura, come è già accaduto in passato, sono due e non una come sembrerebbe essersi accreditato (quasi coram populo “davanti a tutto il popolo” – Orazio: Ars Poetica, 185) il fatto che l’unica in essere del genere per l’anno in corso (a. d. p.C.n. 2019) sia la nostra splendida Matera con i suoi

PARCO ARCHEOLOGICO DI POMPEI, ALFONSINA RUSSO PRENDE IL TIMONE

Primo giorno ieri a Pompei per la Direttrice ad interim del Parco Archeologico di Pompei, Alfonsina Russo, che ha incontrato ieri mattina i responsabili degli uffici e il personale del Parco, accompagnata  dal Capo di Gabinetto del  Mibac Tiziana Coccoluto, dal Segretario Generale Giovanni  Panebianco e dal Direttore Generale uscente Massimo Osanna. Ad accoglierla il  Direttore Generale del GPP Generale

IL COLOSSEO SUL TETTO DEL MONDO: È IL LUOGO PIÙ VISITATO DEL PIANETA CON QUASI 8 MILIONI DI PRESENZE NEL 2018

Scrive il bravissimo collega giornalista Paolo Conti ( con il quale il sottoscritto ha condiviso più volte, nel corso degli ultimi anni, le conferenze stampa al Ministero dei Beni Culturali e del Turismo) a conclusione del suo articolo di fondo, del 19 dicembre 2018, sulla pagina d’apertura di Roma del prestigioso Corriere della Sera: “Insomma, per farla breve: se tutta Roma funzionasse come

Il “Codice Voynich” manoscritto del XV° secolo, esteso in una lingua sconosciuta, è il testo più misterioso ed indecifrabile del mondo

Sul manoscritto “Voynich” c’è solo una certezza assoluta la quale è quella che, dal 1912 quando fu presentato al pubblico, non decine, ma centinaia di studiosi hanno tentato di decifrarlo inutilmente non riuscendovi neppure parzialmente poiché la lingua (e relativo alfabeto sempre che

CONCLUSO NEL CASTELLO DI SANTA SEVERA IL SOMA 2018 IL PIÙ IMPORTANTE CONVEGNO ARCHEOLOGICO INTERNAZIONALE DELL’ANNO

Si è concluso nel pomeriggio di sabato, con gli ultimi interventi dei vari specialisti, il XXII SOMA (Symposium on Mediterranean Archaeology) 2018, che è stato il più importante appuntamento internazionale di archeologia dell’anno, al quale hanno partecipato oltre settanta studiosi provenienti da una dozzina di Paesi, dall’Italia alla Spagna, fino alla Turchia e alla Russia, i quali hanno avuto modo di dibattere intorno alle strette interconnessioni tra le civiltà mediterranee e di presentare ricerche inedite e di grande importanza

52 anni fa l’alluvione di Firenze: il ricordo diretto di chi la visse in prima persona

In questi tremendi giorni nei quali il nostro Paese, da nord a sud, sta vivendo, con tragicissimi tributi umani ed immense tragedie familiari e sociali e vere e proprie devastazioni ambientali di primissimo ordine, a chi scrive tornano chiarissimi alla mente gli, altrettanto tremendi, giorni del 4 Novembre 1966 quando, prima da anonimo militare e poi da anonimo civile ( poi

AD OTTOBRE E NON AD AGOSTO IL VESUVIO DISTRUSSE POMPEI ERCOLANO STABIA ED OPLONTIS

Fino ad ora la data dell’eruzione del Vesuvio era attribuita sulla base di quanto scrisse in una lettera Plinio il Giovane, lo zio Plinio il Vecchio (Gaio Plinio Secondo), comandante della flotta romana stanziata a Capo Miseno, morì sotto l’eruzione) all’amico Tacito ove veniva detto che il tragico evento (che durò ben 25 ore di seguito e che con i materiali emessi allungò la linea costiera

DUEMILA ANNI FA MORIVA OVIDIO GRANDE POETA DELLA LATINITÀ

Inaugurata alle Scuderie del Quirinale il 17 ottobre scorso la splendida mostra dal titolo “Ovidio. Amori, miti e altre storie” starà su sino al 20 gennaio 2019. La grande qualità, della molto esaustiva ed intelligente esposizione, trova un ottimo riscontro nelle parole del Ministro per i Beni e le Attività Culturali, Alberto Bonisoli: “Onora al meglio il bimillenario della morte di un grande