Tag Archives: Arnaldo Gioacchini

Il presidente del FAI Andrea Carandini ha visitato gli scavi archeologici di Castrum Novum ed il polo museale del castello di Santa Severa

Stamane 9 aprile 2019 il presidente del FAI, il famoso archeologo prof. Andrea Carandini, ha effettuato una approfondita visita agli scavi archeologici di Castrum Novum (oppidum antico romano, sito presso Capo Linaro e risalente all’epoca della Prima Guerra Punica) ed alla contigua domus a pianta quadrata. Il prof. Carandini era accompagnato dal vice presidente operativo

Da domenica 14 aprile iniziano le visite gratuite alla Colonia romana di Castrum Novum

Inizieranno domenica prossima 14 aprile, con appuntamento alle ore 10,30 in via Aurelia 613 km. 64,300 (si è subito dopo il promontorio di Capo Linaro di fronte alle palafitte azzurre poste sulla riva del mare) le visite gratuite a quella che era una colonia antico romana fortificata fin dal tempo della Prima Guerra Punica ( 264 a.C.) con Roma, che temeva l’invasione dal mare da parte

27^ EDIZIONE DELLE GIORNATE FAI DI PRIMAVERA:SI SVOLGERANNO SABATO 23 E DOMENICA 24 MARZO 2019 IN BEN 15 REGIONI ITALIANE

In una sorta di straordinaria cerimonia collettiva sabato 23 e domenica 24 marzo p.v. si svolgerà in ben 15 Regioni d’Italia la 27^ Edizione delle Giornate FAI di Primavera. Il grande evento culturale, che a partire dal 1993 ha appassionato già 11 milioni di persone, vedrà

RIPULITO DAL GATC IL PIÙ BEL PONTE ANTICO ROMANO DI SANTA MARINELLA

2300 anni fa Roma costruì lungo la consolare Via Aurelia, che all’epoca recava in Etruria ( solo successivamente con l’espandersi dell’impero la suddetta strada arriverà sia nelle Gallie che nell’Hispania), tutta una serie di ponti atti a superare, senza difficoltà, tutta una serie di corsi d’acqua che, particolarmente nella stagione più piovosa, avrebbero costituito un notevole impedimento al transito sia per

FIRMATO OGGI AL MIBAC IL PROTOCOLLO DI RESTITUZIONE ALLO STATO MESSICANO DI 594 DIPINTI EX VOTO

È stato firmato stamane mercoledì 6 marzo, presso la splendida Sala della Crociera del Ministero dei Beni Culturali, il protocollo d’intesa concernente la restituzione di ben 594 dipinti ex voto da parte dell’Italia agli Stati Uniti Messicani. Hanno firmato il documento, per l’Italia il Ministro dei Beni Culturali Prof. Alberto Bonisoli e per il Messico la omologa ministra D.ssa Alejandra

CASTRUM NOVUM: RIPULITA LA DOMUS DEL PESCATORE, ora visitabile grazie agli ottimi pannelli illustrativi

Nei giorni scorsi a ridosso del rilievo che ospita i resti, del terzo secolo a.C., appartenenti alla città fortificata romana di Castrum Novum fondata nel periodo iniziale della prima guerra punica – 264 a.C. – (quando Roma temendo l’invasione dal mare dell’allora potenza egemone nel Mediterraneo che era rappresentata da Cartagine fondò dei presidi militari lungo la costa in particolare nelle sue vicinanze ad es. la succitata Castrum Novum, Pyrgi, Alsium etc.) sono stati ripuliti tutti gli ambienti

AQUAE CAERETANAE: LA RISCOPERTA ritrovate solo nel 1987, dopo oltre 1600 anni, sono ora in corso di ripulitura a cura del Gruppo Archeologico del Territorio Cerite

Le ultime notizie certe sulle famose Aquae Caeretanae ce le dette l’imperatore Lucio Domizio Aureliano (n. 214 p. C. m. 275 p. C.) il quale dichiarò che si trattava “delle acque termali più calde d’Italia”, mentre precedentemente lo storico e geografo greco Strabone (n. 60 a.C. m. 21 p. C.) nel suo De Geographia aveva scritto che “erano talmente famose da essere più popolate della stessa Caere”. Sulle Aquae vi è anche da ricordare ciò

Nostradamus: grande divinatore o splendido cialtrone? Nelle sue profezie raccolte nelle Centurie vi sarebbe anche l’avvento di Trump

Ultimamente le persone, sparse in ogni dove, le quali sostengono che Nostradamus sia stato un grandissimo veggente hanno citato (interpretandola) una sua profezia, scritta nelle Quartine delle Centurie, che anticipava l’avvento di Donald Trump con tutta una serie di formidabili problemi che ciò si sarebbe portato dietro. Vista l’attualità della cosa è forse il caso di scriverne andando

I MISTERI DEL DISCO DI NEBRA, la più antica rappresentazione al mondo della volta celeste

Il cosiddetto Disco di Nebra fu rinvenuto nell’estate del 1999 da due saccheggiatori di tombe all’interno di una cavità in pietra sul monte Mittelberg, nei pressi della cittadina tedesca di Nebra nella regione della Sassonia-Anhalt. Due “tombaroli” che inizialmente pensarono di aver “bucato” la loro ricerca clandestina credendo di aver trovato semplicemente un coperchio di un secchio (seppure bello ed ornato); un “coperchio di un secchio” che successivamente invece si è rivelato come la più antica rappresentazione del cielo e uno

SONO DUE LE CAPITALI EUROPEE DELLA CULTURA 2019 CON L’ITALIANA MATERA C’È ANCHE LA BULGARA PLOVDIV

Non so se a tutti è noto che, anche quest’anno, la Capitali Europee della Cultura, come è già accaduto in passato, sono due e non una come sembrerebbe essersi accreditato (quasi coram populo “davanti a tutto il popolo” – Orazio: Ars Poetica, 185) il fatto che l’unica in essere del genere per l’anno in corso (a. d. p.C.n. 2019) sia la nostra splendida Matera con i suoi