Franco Conte racconta Ladispoli: a tu per tu con Franco Bitti

La storia! …..le storie , i racconti , ….per tutti noi …..storie ladispolane da raccontare …da tramandare,….ecco , tutto ciò è Francesco Bitti,  Franco per tutti,….zi Franco per mè,……… un uomo cresciuto sul camion e all’ombra degli escavatori,  figlio di Fiovo Bitti,  primo autotrasportatore di Ladispoli,….Franco  il camion e lo stabilimento balneare Columbia, …..dove bastava uno sguardo di troppo rivolto alle giovani ladispolane da parte dei forestieri, per  creare la lite,… soprattutto nei carnevali ,… Ladispoli

era un pugno di persone con tante aspettative, primo di 4 figli  , è sempre stato premuroso e attento,  ….la vita non gli ha regalato niente,  ma lui è sempre andato avanti con sacrifici e lavoro, per mantenere la sua famiglia,  …..posso dire che con zio Franco ho dei ricordi bellissimi e indelebili,  ….un pezzetto di vita vissuta, ….e  di ciò lo ringrazio,…. Franco è sempre stato con un gran cuore,  ….un omone buono, la Ladispoli che ha vissuto lui ….non cè più,…ma ogni qualvolta che accenna a raccontare….quella Ladispoli rivive, e tu che ascolti osservando il volto e i gesti di Franco….riesci quasi a vederla, sembrano pellicole in bianco e nero….avvolte quasi diapositive ben lucide, …Franco,  Francesco Bitti  è oggi  la storia , è un patrimonio inestimabile di ricordi, di racconti, ….oggi lo si vede poco in giro per il paese,  preferisce la sua casa e la famiglia,…si gode la sua pensione e la sua famiglia ,….È un po’ come un grande saggio, che riposa ….avvolte assorto dai suoi ricordi , che non sdegna a condividere,….soprattutto con i suoi figli, in primis Antonio, per tutti Tonino, il suo figlio maschio,….rispettoso umile e con un cuore da vendere zi Franco ha sempre dato  buoni consigli , e insegnato l’umiltà,…..quella che oggi scarseggia,…zi Franco oggi è un patrimonio Unesco,  che va protetto e tutelato,….nonché valorizzato ,….è sì, valorizzato,…..perché la storia per poterla raccontare….va vissuta,…e  lui è oggi la storia del paese.
Grazie zi Franco,  per i tuoi ricordi di vita, ladispolana,
Franco Conte