DE ANGELIS – ORSOMANDO: “SINDACO PASCUCCI INVECE DI PENSARE AL JOVA BEACH PARTY PENSI AL DEGRADO DEI CIMITERI CHE SONO SENZA ACQUA”

Tra sabato e domenica 13 luglio abbiamo ricevuto alcune segnalazioni di famiglie e persone anziane che si lamentavano di un forte degrado e la quasi totale assenza di acqua nei cimiteri di Cerveteri e, in particolare, nel Cimitero Nuovo in Via dei Vignali. La storia che ci ha più colpito e che fa capire la poca importanza che questa amministrazione da ai problemi dei suoi concittadini amando più il “Profano” che il “Sacro”,  è stata quella di una signora anziana di 85 anni, vedova, che spesso si reca a far visita, tra mille difficoltà, alla tomba del marito (sepolto a terra), loculo che dista circa 100 metri da una fontanella lì presente.  E’ proprio dalla famiglia di questa signora che siamo stati informati che la fontanella in questione, come del resto succede in altri cimiteri di Cerveteri, oltre ad essere piena di “vellutello” e avere una forte presenza di api eroga un misero “filo d’acqua”(la cosiddetta pisciatella) che rende un’impresa “titanica”, se non impossibile, persino riempire due tanichette per i fiori da mettere sulle tombe dei propri cari o pulire uno straccio per togliere polvere e sporcizia dalle stesse. Se poi a fare tutte queste operazioni sono persone anziane (come la signora di 85anni in questione) che, con questo caldo e sotto questo sole, devono fare “su e giù” per prendere un poco d’acqua allora le difficoltà sono assai paradossali quanto pericolose per la salute.  Scarsa manutenzione e, soprattutto, assenza di volontà amministrativa fanno il resto difatti siamo rimasti indignati nel constatare che mentre per l’evento “Jova Beach Party” e l’annesso Village Circus (di cui oggi non vogliamo discutere) si è rapidamente provveduto a “bonificare” e fornire acqua tramite apposita tubazione allacciata a presa pubblica, e ad installare punti di erogazione, tra cui una fontanella “nuova…nuova” (abbiamo foto e video di tutto),  per l’eliminazione del degrado e la risoluzione dell’acqua nei cimiteri dovremmo forse attendere un evento straordinario del “settore” o forse una morte di un papa…chissà ! Poi, non tanto di contorno ci sono state segnalate altre situazioni di degrado che noi già in passato abbiamo contestato più volte a questa Amministrazione vedi, ad esempio, la corposa presenza di aghi di pino che cadono sopra le tombe e intorno ad esse e non si capisce perché non vengono spazzati e tolti (per chi non lo sapesse sono gli stessi aghi che vanno ad otturare le caditoie di scarico acque provocando possibili allagamenti) oppure la forte presenza di zanzare. Vede Sindaco comprendiamo che i fruitori di tali servizi non rientrino nelle  grazie di eventi come quello del Jova Beach (che per Lei funziona come distrazione di massa ma non di certo con i defunti), ma non si può pensare di lasciare in queste condizioni un luogo destinato al culto dei morti con l’impossibilità a riempire con un po’ d’acqua i portafiori, erbacce e sterpaglie che sovrastano le tombe, condizioni igieniche indescrivibili, il tutto sotto lo sguardo di un’amministrazione poco attenta. Sindaco invece di pensare ad apparire e a mettersi al centro “dell’ombelico del mondo “ torni alla realtà dei tanti problemi quotidiani e risolva i problemi che oggi abbiamo risegnalato. Grazie !

 

                  Aldo De Angelis                                      Salvatore Orsomando

     Consigliere Comune di Cerveteri               Consigliere Comune di Cerveteri

Capogruppo Legalità e Trasparenza