prednisolone acetate for pink eye atarax for interstitial cystitis claritin non drowsy side effects can you take more than one zyrtec does allegra make you sleepy

“L’Italia mi ha dato tanto, è anche il mio Paese”. Cristian Ledesma conquista gli studenti dell’Ilaria Alpi

Ci sono mattinate che lasciano il segno. Ci sono Persone che ti colpiscono profondamente. Ci sono i giocatori e ci sono i Campioni: quelli che emanano una energia positiva, che viene percepita a tutti i livelli. Lo scorso 14 maggio ho avuto l’onore di sedere accanto a Cristian Ledesma, nel corso di un incontro con gli studenti delle classi seconde dell’i.c. Ilaria Alpi. Gli ho stretto la mano appena arrivato, ci ho scambiato qualche parola e in tutta sincerità temevo che quell’incontro sarebbe finito così. Invece ho avuto la conferma di quanto avevo già letto su questo Uomo, partito ragazzino dalla Patagonia in cerca di fortuna e che ha trovato in Italia, prima a Lecce e poi a Roma, la sua casa. L’incontro, organizzato dai docenti della scuola Anitori, Pica, De Luca, Capuani, ha visto la presenza anche di Mr Michele Micheli (ex giocatore ed ora quotato allenatore della u17 elite della us Ladispoli) e di Mauro Di Giovanni, delegato ai rapporti con le associazioni sportive. In poco più di due ore, che sono letteralmente volate, Cristian Ledesma ha raccontato la sua storia, fatta di semplicità e gioia, fede, spirito di abnegazione e grande umanità. Non c’è stato un momento in cui l’attenzione della platea è venuta meno: non solo gli adulti sono rimasti conquistati dalle sue parole, peraltro pronunciate in un italiano perfetto, come sottolineato dalla professoressa Marina De Luca. I ragazzi hanno seguito ogni parola, hanno fatto domande, dimostrando che quello che aveva raccontato l’Uomo Ledesma aveva fatto breccia anche nel loro cuore. E come nelle favole è arrivata la parola “fine”, alle 12.00 anche l’incontro è terminato con la firma di oltre 100 autografi, scatti di fotografie ed immancabili selfie: Cristian Ledesma ha dedicato ad ognuno dei ragazzi che lo hanno avvicinato la stessa pazienza e gioia nel salutarli ed accontentarli nello scrivere una dedica. Complimenti Cristian ti sei dimostrato, ancora una volta,  un Campione. Ancora grazie agli organizzatori e arrivederci a presto! si a presto, perché ho strappato anche una promessa: Ledesma tornerà a trovarci e questa volta lo ospiteremo nell’aula consigliare dove tutti lo potranno ascoltare.

Francesca Lazzeri