Evento di successo l’incontro su “Internet Gaming Disorder” per la Ladispoli1 , una Scuola che si interroga!

Le nuove generazioni nascono in un mondo iperconnesso e ipertecnologico dove fin dalla più tenera età entrano in contatto diretto con smartphone, tablet e altri dispositivi elettronici, poiché utilizzati ormai come strumenti calmanti e sostitutivi delle tradizionali baby sitter e perché anche i più piccoli, hanno osservato il modo in cui le persone per loro significative li utilizzano. Consapevoli del fatto che l’espressione “nativi digitali”, non sottintende innate capacità e competenze di questi giovani nell’utilizzo corretto degli strumenti tecnologici e dei servizi web, tutti abbiamo capito da tempo che è necessario che le nuove generazioni siano educate ad un loro utilizzo consapevole e sicuro e che la stessa educazione sia rivolta anche agli adulti. E’ con queste finalità che le docenti Tiziana Aloj e Marina Barboni , hanno organizzato nel nostro Istituto, questo interessantissimo Convegno. Ed effettivamente, nel pomeriggio del 28 marzo, nel Plesso G. Falcone di via Castellammare, c’è stato prima un grande fermento e poi una partecipazione oltre ogni aspettativa. Insomma, un evento nell’evento che ha coinvolto un po’ tutti: alunni, genitori, docenti e che ha raccolto un indiscutibile successo. A dare il via agli illustri ospiti che sono intervenuti nel corso del convegno, la nostra Preside, Prof.ssa Renza Rella, che ha sottolineato quanto questo tema sia strategico per la Scuola, per chi lavora nella scuola e per chi ci studia e quanto ci sia ancora tanto da fare e da sperimentare, dando sempre centralità ai processi di apprendimento degli studenti in continua e veloce trasformazione e quanto sia importante però lasciare sempre spazio centrale alle domande, alla riflessione ed al coinvolgimento. Questo primo incontro , rivolto agli studenti, alle loro famiglie e ai Docenti delle ultime classi della Primaria e delle sezioni della Secondaria di primo grado, ha voluto fornire delle conoscenze sui fenomeni del cyber-bullismo, sui pericoli di Internet, sulle web-dipendenze e sulle problematiche derivanti dall’esposizione al gioco online dove trovano maggior facilità di accesso. Un obiettivo che richiede un’attenzione costante e che può essere raggiunto con maggiore efficacia con il supporto di specialisti. Ed è proprio a loro che sono state poste le domande! Presenti tra i relatori c’erano infatti : la Dott.ssa Rospo (psicologa e psicoterapeuta), l’Avv.Agaro (consulente legale), il Dott. Gionangeli (neuropsichiatra infantile), il Dott. Gentili (medico chirurgo), il Comandante Lgt C.S. Polizzi (C.C. Ladispoli) insieme al Maresciallo dott.ssa Venuti e l’Assessore alla Pubblica Istruzione Lucia Cordeschi, tutti sapientemente coordinati dalla Dott.ssa Marongiu Silvia, Presidente del Consiglio del nostro Istituto. Tante sono state le domande poste anche da parte dei nostri ragazzi e tanti sono stati gli argomenti trattati dai relatori presenti , ma queste quelle più scontate e quasi inevitabili: media, rete, social hanno un ruolo imponente nella formazione delle giovani generazioni. Per la scuola è un confronto impari ? Oppure potrebbe concretizzarsi un percorso integrato e virtuoso che prevede degli alunni nativi digitali perfettamente scolarizzati? Noi siamo convinti che il digitale per la scuola debba essere uno “strumento” e su questo apprezzare le capacità degli studenti, la loro predisposizione i loro desideri le loro passioni, poiché la scuola è sapere, è connessione di saperi, è ragionamento, è consapevolezza, è socialità ! La Scuola è l’insieme di tutto questo !

Torneremo a parlare di questo argomento, nel prossimo incontro di giovedì 4 aprile, nel Plesso G. Falcone di via Castellammare , dalle ore 17:00 alle 18:30, rivolto alle famiglie dell’Infanzia e delle classi prime, seconde e terze della Primaria. Vi aspettiamo anche stavolta numerosi!

Marianna Miceli ( Docente dell’Istituto)