TORNEO CALCIO A 11 ‘CORRIERE DELLO SPORT JUNIOR CLUB’ – IL ‘DI VITTORIO’ PRONTO A SCENDERE IN CAMPO

Si comincia. La squadra del ‘Di Vittorio’ è pronta per scendere in campo. “Anche quest’anno la nostra scuola partecipa al prestigioso torneo di calcio ad 11 regionale patrocinato dal Corriere dello Sport insieme allo Junior Club. – ha spiegato il Prof. Ilario Bombardieri, Docente di Scienze Motorie, Responsabile del Gruppo Sportivo “Giuseppe Di Vittorio” di Ladispoli e Referente del Progetto – Questa è l’ottava edizione e i nostri allievi hanno sempre partecipato con entusiasmo, comportandosi in maniera corretta sia in campo che fuori dal campo. Le vittorie come le sconfitte sono momentanee, mentre l’educazione è per sempre”.

 

Due tempi della durata di 40 minuti ciascuno. Tutto è pronto per il debutto di domani. Ad accompagnare gli studenti saranno il Prof. Sandro Pase, Vicepreside dell’Istituto Superiore ‘Giuseppe Di Vittorio’, e la Prof.ssa Gabriella Moriggi, Docente di Scienze Motorie.

Si tratta dell’8^ Edizione dello storico Torneo di calcio ‘Junior Club’ del Corriere dello Sport, la cui prima partita si è giocata lunedì 14 gennaio, dopo la conferenza di presentazione che si è svolta la settimana precedente allo Stadio Olimpico. “La manifestazione – ha sottolineato Roberto Fabbricini, Presidente di Coni Servizi – rappresenta ormai un appuntamento immancabile. Vista l’importanza del torneo il mio sogno sarebbe vedere una finale allo Stadio Olimpico”. “Per tre mesi i ragazzi vivranno delle emozioni uniche che solo il pallone è in grado di regalare. – ha aggiunto il Direttore del Corriere, Ivan Zazzaroni – Inoltre devono capire che, nonostante la giovane età, loro devono essere di esempio per tutti gli adulti perché rappresentano la base del nostro futuro, non solo dello sport. Sono convinto che i partecipanti dello Junior Club sapranno dare un segnale di come il vento stia cambiando”. Di particolare importanza il Premio Fair Play. Il Generale Raffaele Romano, Comandante del Centro Sportivo della Guardia di Finanza, ha infatti parlato del rispetto dell’avversario: «Per il quinto anno facciamo parte della famiglia di questa splendida manifestazione con l’istituzione del Premio Fair Play che andrà alla squadra che avrà mostrato maggior correttezza nell’arco della manifestazione. La scuola vincitrice passerà un’intera giornata insieme ai nostri campioni olimpici. Sebbene non vi sia il calcio tra le nostre discipline, abbiamo creato un’associazione dilettantistica, il Grifone Gialloverde, che oggi ha oltre 500 tesserati tra prima squadra e settore giovanile. Il mio augurio è che presto vi sia uno Junior Club Femminile”.

Prima di partecipare agli incontri, gli allievi delle squadre in gara hanno sottoscritto un Patto Etico ispirato ai valori fondamentali della cultura sportiva.