allegra coupon phenergan high scene shifting periactin buy phenergan online allegra medication atarax reddit

20 anni di euro spiegati ai non addetti ai lavori

Sono anni ormai che la moneta unica europea è diventata oggetto del contendere della politica e di quel mega bar dello sport chiamato Facebook.  Ormai basta condividere qualche post di economisti, senza magari coglierne in pieno il significato, che improvvisamente ci si sente esperti di finanza mondiale.

Al fine di aiutare anche questi bravissimi “laureati in rete” occorre ricordare che l’economia non è una scienza esatta, che il mondo economico, così come quello reale, è pieno di interazioni anche irrazionali che ci permettono solo di fare previsioni nel breve periodo, persino le analisi sui fatti economici passati possono essere interpretate in svariati modi. Fatta questa noiosa premessa mi permetto di illustrare con una metafora cos’è l’euro e come è nato.

Immaginate un condominio in costruzione al centro della città: ve lo presentano come prestigioso e solo per pochi eletti. Il terreno su cui sorgerà vi appartiene in parte, ci sta la vostra piccola villetta, ed andarci ad abitare significa per voi anche una questione di orgoglio e di bei ricordi, il sogno degli zii (che chiameremo De Gasperi, Spinelli e tanti altri) che si realizza: abitare tutti insieme in un grande condominio per aiutarci a vicenda. Ma voi non siete ricchissimi, per entrare in questo condominio si deve pagare tanto.

Allora chiamate il resto della famiglia e gli chiedete un piccolo sforzo (le famose finanziarie di “lacrime e sangue” con ICI, prelievi sui conti correnti ed altro). Finalmente il notaio tedesco ed il farmacista francese (quelli che hanno la maggioranza delle quote condominiali e che abitano negli appartamenti piu belli) vi danno il permesso di entrare nel condominio: l’appartamento rimarrà vostro ma la gestione del condominio sarà franco-tedesca per ovvi motivi, visto che voi avete dimostrato di essere spendaccioni e poco seri.

I primi tempi sono leggermente contraddittori: nella famiglia Italia il nonno pensionato e il figlio lavoratore dipendente soffrono a causa dell’evidente perdita di autonomia di cui godevano prima, mentre la mamma commerciante e immobiliarista guadagna cifre considerevoli, il padre industriale si difende abbastanza bene ma non benissimo come prima.

Poi le cose cambiano: arrivano le crisi economiche mondiali e la famiglia Italia si trova in difficoltà nel pagare le quote condominiali: il padre chiede al farmacista e al notaio di poter ridurre la propria quota in modo da aiutare i più deboli della famiglia.

La risposta è un perentorio no.

Infatti, dicono i due capocondomini, il nostro palazzo è bello perché tutti paghiamo le quote e i conti sono così in regola che possiamo competere in attrattiva con i condomini americani cinesi e russi, anzi, senza il nostro condominio la tua vecchia e piccola villetta sarebbe stata messa in ombra proprio da loro e tu Italia avresti patito ancora di più la fame e il freddo.

Chiedo scusa se la metafora non è esaustiva ma spero serva a farvi fare un’opinione autonoma, nella storia dell’economia mondiale ci sono tantissimi casi di monete deboli confluite in una moneta forte transnazionale, l’uscita dall’euro sarebbe il primo caso di ritorno ad una moneta nazionale, sicuramente sotto il pieno controllo italiano ma indiscutibilmente più debole.

Se ciò sia uno svantaggio o meno magari ne parleremo una prossima volta, oppure chiedete all’oracolo di Faccialibro.

Gennaro Martello