Lega -Salvini Premier: “Ribadiamo un secco No alla direttiva Bolkestein”

Per anni ha tenuto banco e lasciato con il fiato sospeso moltissimi ambulanti e imprenditori balneari la cosiddetta Direttiva Bolkestein, una direttiva europea che prende il nome dal commissario europeo per il mercato interno in carica quando è stata emanata, FritsBolkestein. L’obiettivo della stessa è quello di favorire la libera circolazione e dei servizi e l’abbattimento delle barriere tra i diversi paesi. Sotto attacco il punto che riguarda l’obbligo di messa al bando delle concessioni in scadenza, di spazi pubblici e beni demaniali. Il problema degli operatori balneari si è posto per la controversa interpretazione del concetto di spiaggia inteso come bene o servizio. La questione è andata avantiper mesi tra conferme e smentite circa l’interpretazione; ultima quella di luglio, tra la commissaria europea all’industriaElzbietaBienkowka che li considerava servizi e altri soggetti, autorevolissimi, come lo stesso ideatore, che invece li catalogava come beni. Uno scenario tutt’altro che roseo per gli oltre 30.000 imprenditori che operano sulle nostre coste e che avrebbero visto arrivare concorrenza straniera senza poter fare nulla dando così luogo ad una grande ingiustizia nei loro confronti . Nella manovra finanziaria appena approvata dal governo, con forte e decisivo impulso della Lega, si proclama un secco No alla Bolkestein per i balneari e la proroga delle concessioni per i prossimi 15 anni evitando la messa al bando nel 2020 degli stabilimenti così come previsto dalla Direttiva.

Aver prorogato di 15 anni le concessioni dopo tanta incertezza rappresenta un vero toccasana per l’economia nazionale ma anche per la nostra economia locale, vivendo noi in un territorio costiero ad ampia vocazione turistica balneare.

Grazie alla Lega, da subito al Parlamento Europeo in prima linea per la difesa del proprio territorio, gli operatori del settore potranno finalmente tirare un sospiro di sollievo e continuare ad investire nella propria attività.

Lega Santa Marinella