can i take claritin in the morning and benadryl at night is periactin is over counter medication phenergan for pregnancy prednisolone pediatric dosage

DE ANGELIS – ORSOMANDO CRITICI: BATTAFARANO E ZITO SONO IL BRUTTO ESEMPIO DI QUANDO LA POLITICA PARLA A VANVERA E DEL BELLO VOGLIO APPARIRE !

Certo che come “apparizione natalizia e di buone feste“, dall’assessora Battafarano, più che post di critiche politiche pseudo moralistiche, così fuori luogo e molto vicine ai tanti discorsi da baretto rivolte a personaggi di politica nazionale come il ministro dell’Interno, ci saremmo aspettati ben altro ad esempio, andando nel concreto, un analisi sul suo lavoro comunale svolto in questo 2018 a Cerveteri oppure un definitivo chiarimento (che stiamo ancora aspettando..) sulla storia dei presunti quanto famosi pacchi che sembra sia avvenuta la scorsa campagna elettorale e invece, ancora una volta, il “nulla cosmico”.

Per noi, che in tempi di festività e rispettosi della natività avremmo voluto essere più buoni e meno critici, la Dssa Battafarano è oramai l’assessora “fantasma” alle Politiche Culturali e Sportive, la donna invisibile, l’assessora “desaparecido”, un vero e proprio personaggio da “chi l’ha visto?. (è riuscita a superare, e  ce ne vuole, anche l’assessora all’ambiente Gubetti).  Badate bene la nostra non è una critica basata sulle, seppur discutibili, competenze ma su una discreta latitanza dell’assessora Battafarano in quasi tutte le attività dell’amministrazione eccetto, inutile dirlo, quella di tagliare qualche nastro emulando il suo “amato” Sindaco o annunciare qualche sporadico evento di routine.  E’ opportuno evidenziare che, nel corso del 2018, l’assessora in questione, non ha preso parte a svariate sedute di giunta comunale e forse da tempo immemore non è presente alle sedute del consiglio comunale e, tutto questo, forse perché in altre faccende è affaccendata o per altre problematiche personali ? questo non è dato saperlo ma, probabilmente, non è un caso che in molti eventi tenuti per il “nuovo partito” del Sindaco & company, in giro per l’Italia, la sig.na Battafarano sembra essere presente e, sinceramente, non pensiamo che ciò sia proprio attinente e consono al suo ruolo istituzionale anzi lo riteniamo un comportamento ingiusto nei confronti di chi, a titolo quasi gratuito, fa funzionare il consiglio comunale. Invitiamo, pertanto, l’assessore ad un impegno forte e costante negli ambiti specifici di sua responsabilità, dove per altro c’è davvero tanto da lavorare  se, così non fosse, ci aspettiamo che la Dssa Battafarano, con un moto d’orgoglio e educazione restituisca alla comunità qualche migliaio di euro percepiti immeritatamente oltre a rassegnare le dimissioni e scusarsi con la comunità prima che gliele chiediamo noi oppure, in alternativa, potrà continuare a fare la donna invisibile, purché questo gioco sia gratuito e non pesi sulle casse comunali. Desideriamo commentare anche i recenti, quanto “particolari”, comportamenti del Vicesindaco Zito in riferimento a quanto ultimamente accaduto alla Regione Lazio al rientro del consigliere regionale Adriano Palozzi di cui si sono volute enfatizzare ”ad arte” per cercare di screditare per l’ennesima volta e speculare politicamente, senza conoscere e senza essere ivi presenti, alcune lievi reazioni alla negazione di un proprio certificato diritto; orbene il vicesindaco Zito non è proprio nella posizione, per quanto ci riguarda, di dispensare attestati di “solidarietà” per presunte risposte, non condivise o atteggiamenti definibili fuori dalle righe, date dal consigliere Palozzi a fronte di una negazione ad un suo dovuto diritto di rientro in consiglio regionale questo perché, proprio lo stesso Zito, in più di un consiglio comunale ( ci sono le registrazioni in merito) e sui giornali, ha adottato e tenuto comportamenti ben più gravi e neppure tanto velatamente minacciosi sino ad arrivare a presunte offese nei nostri confronti (con tanto di articoli stampa) è come dire “predica bene e razzola male” certo è che, a fronte di futuri comportamenti e accadimenti, ci aspettiamo lo stesso metro di giudizio e solidarietà da parte dell’esponente del movimento 5S oggi così vicino al vicesindaco Zito.

Lo ripetiamo, questa di Pascucci è un’amministrazione in declino che, come tante altre, è priva di spina dorsale, priva di personalità, priva di coraggio, la definiremmo quasi anonima che sta vivacchiando all’ombra dei successi della vicina Ladispoli e ne sono l’ennesima dimostrazione, ad esempio, il ritardato avvio della pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza, l’albero di Natale arrivato, sempre in ritardo, in prossimità della vigilia, le luminarie installate e accese pochi giorni prima di Natale, la realizzazione del “Villaggio di Babbo Natale a Cerveteri” (periodo dal 8 dicembre 2018 al 7 gennaio 2019) con un avviso di indagine conoscitiva per l’acquisizione di proposte pubblicato il  22/11/2018 e con scadenza presentazione domanda entro e non oltre le ore 12.00 del 29/11/2018 (praticamente 1 settimana), per non parlare di ulteriori situazioni che hanno del paradossale.

 

           Aldo De Angelis                                     Salvatore Orsomando

  Consigliere Comune di Cerveteri           Consigliere Comune di Cerveteri

Capogruppo Trasparenza e Legalità