Presentata l’Estate Caerite: tanti gli eventi dal giugno al 30 settembre

È stata presentata il 15 giugno pomeriggio in piazza Risorgimento dal sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci e dall’assessora Federica Battafarano l’edizione 2018 dell’Estate Caerite che si tiene non solo nel capoluogo ma anche in molte frazioni del comune caerite; nello specifico i Terzi, Valcanneto, Due Casette, Marina di Cerveteri ed il Sasso, ma che si avvarrà pure di due “passaggi fuori sede” in quel di Pyrgi con delle visite guidate “teatralizzate”, l’8 ed il 27 luglio; visite che andranno ad unire, in una “intrigante” giunzione storico-artistica, Cerveteri con quello che fu, in epoca etrusca, il suo porto più importante appunto Pyrgi (ora sede dello splendido castello di Santa Severa attualmente territorializzato nel comune di Santa Marinella). Tutto l’articolatissimo ed estremamente variegato calendario dell’Estate Caerite, che missa la cultura (in tante delle sue accezioni) con lo sport, lo spettacolo e l’enogastronomia, si svolge sotto il patrocinio dello stesso Comune, della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’Area Metropolitana di Roma, la Provincia di Viterbo e l’Etruria Meridionale e la Pro Loco di Marina di Cerveteri e vede anche l’impegno dei cinque Rioni di Cerveteri e della Pro Loco delle Due Casette. Il tutto si terrà in differenti giorni della settimana ed in differenti orari e sedi sia in ambiti al chiuso che all’aperto. Da rilevare come già durante la presentazione, anzi contestualmente ad essa, all’interno della Sala Ruspoli in piazza Santa Maria, nel cosiddetto “salotto buono” di Cerveteri, ha preso l’avvio, a cura di InArte, la Mostra dal titolo: “Il peso specifico dell’Arte”, la quale, come sottolineato sia dallo stesso sindaco Pascucci che dall’assessora Battafarano, in tal modo ha aperto ufficialmente l’Estate Caerite. Mostra estremamente interessante e peculiare che sarà in essere fino a domenica 17 giugno sera.

Arnaldo Gioacchini