“Non giocate con la vita, non rinunciate al vostro futuro” L’assessore Amelia Mollica Graziano annuncia il patrocinio per le iniziative legate alla sicurezza stradale e rispetto delle regole

Un intervento molto toccante quello dell’Assessore Amelia Mollica Graziano, questa mattina, nel corso della premiazione per “I corti di Mauri”, l’evento che ha visto gli studenti dell’Alberghiero di Ladispoli aggiudicarsi il concorso dedicato alla sicurezza stradale. “Dice bene il presidente della Fondazione, Maurizio Galli Angeli, una persona non muore finchè la pensiamo, ma è una illusione del cuore, perché non la possiamo più abbracciare né tantomeno toccare. Purtroppo ci rimane solo il ricordo. E’ per questo ragazzi che vi invitiamo alla responsabilità delle vostre azioni. Io, da parte mia, come Assessore alla sicurezza posso assicurarvi che l’amministrazione è ben propensa a scendere in campo per aiutarvi, ma voi dovete usare la testa, quando siete in macchina, in motorino, per strada: non abusate di tutto quello che può ridurre il vostro autocontrollo, i riflessi, l’attenzione. Ricordatelo bene: il problema, il dolore insopportabile è per chi resta. Noi tutti dobbiamo rispettare le regole non per farci belli, ma per tutelare il nostro futuro. Il mio ringraziamento va quindi ai professori che vi hanno guidato in questo percorso della sicurezza stradale e vi invito a presentarmi progetti in tal senso. Un ringraziamento speciale va ovviamente a Catia e Marco, i genitori di Daniele, per la forza d’animo che dimostrano ogni giorno. Come ha detto nel suo intervento il presidente della Fondazione, Maurizio Galli Angeli, se un figlio perde un genitore diventa orfano, ma non c’è una parola per identificare quel genitore che perde il proprio figlio. Voglio concludere – ha detto l’assessore Amelia Mollica Graziano – ricordando le parole che sento dire dai miei genitori: sono figli che devono portare i fiori al cimitero ai genitori, non il contrario. Ragazzi usate la prudenza, usate la testa.”