Ladispoli: rinvenuto scheletro e resti di una “tomba a cappuccina”

La segnalazione di una turista che passeggiava sulla spiaggia ha permesso di rinvenire, sul lungomare Marina di Palo, i resti di una tomba “a cappuccina” con ancora lo scheletro in situ. Subito sul posto oltre ai carabinieri ed alla capitaneria di porto, l’assessore alla cultura Marco Milani e l’archeologa Annalisa Burattini. 

Dall’analisi della parte di scheletro visibile si può ipotizzare che si tratti di una persona deceduta in giovane età, poiché presenta una dentatura pressoché intatta e in ottimo stato di conservazione.

Le tombe “a cappuccina” sono tombe  hanno solitamente un piccolo corredo di accompagno, ma in questo caso la tomba è stata rinvenuta completamente vuota.